Oratorio di San Vincenzo

San Vincenzo e il gruppo dei magi   San Giorgio e a lato S. Antonio da Padova

ORATORIO DI SAN VINCENZO

Detta anche "dei Re Magi ", questa chiesetta situata a nord dell'abitato sorge su un poggio erboso declinante verso il Ticino, dominante il nucleo antico dell'Abbazia. Edificata tra la fine del XI secolo e l'inizio del XlI secolo, probabilmente sui resti di precedenti edifici pagani e/o tardo romani, e' oggi testimonianza della continuitÓ insediativa di carattere religioso nel territorio sestese. Restauri di ricostruzione o di consolidamento non hanno alterato la semplicitÓ dell'edificio ad aula unica absidata. L'orditura muraria esterna diversa sui due lati a nord e a sud testimoniano interventi, non recenti, rispettosi delle caratteristiche dell'edificio. L'abside ripete motivi giÓ notati all'esterno delle absidi della Chiesa di San Donato, distante poche centinaia di metri, quali gli archetti in cotto e pietra. L'interno e' decorato da affreschi datati, di pregevole fattura. Forse di esecuzione pi¨ antica e' la serie dell'abside. Luogo di culto fin dall'epoca preistorica ad oggi, l'area e' stata oggetto di campagne di scavo che ne hanno dimostrato l'importanza nel corso dei secoli. Ne sono testimonianza le incisioni rupestri sui massi erratici poco distanti e le tracce degli edifici preesistenti leggibili nella pavimentazione all'interno dell'edificio stesso dell'oratorio. La chiesetta servý a pi¨ riprese da lazzaretto e grande ne fu nel tempo la venerazione. Affreschi devozionali all'interno ne danno chiara testimonianza.

\